Gruppo Sportivo Bavastrelli

Benvenuti nel sito del G.S. Bavastrelli
HOME
ORGANIGRAMMA
STORIA
IMPIANTI
FOTO GALLERY
EVENTI 2010
COME ARRIVARCI
CONTATTI
LINKS

Art. 1

E’ costituito nella sede di Bavastrelli il G.S. Bavastrelli, di cui i colori sociali sono: blu e bianco.

 

Art. 2

Il circolo assume la figura giuridica delle associazioni di fatto, ivi deliberato con atto costitutivo il 18/05/1976 e non persegue finalità di lucro.

 

Art. 3

Il circolo realizza, nello spirito della Costituzione Repubblicana, tutte le iniziative che, attraverso una utilizzazione partecipata del tempo libero, promuovono la crescita democratica dei lavoratori.

 

Art. 4

L’associazione si prefigge di esercitare attività sportive, quali:

-        Gioco del calcio;

-        Gioco delle bocce;

-        Atletica leggera;

Oltre che, studiare e promuovere iniziative varie e di carattere culturale e ricreative.

 

Art. 5

Sono soci del circolo tutti coloro che abbiano compiuto il 16° anno di età e la cui quota sociale versata si riferisce all’anno in corso.

Il rinnovo della tessera sociale potrà avvenire, senza la decadenza di socio, entro e non oltre il 15 Agosto dell’anno successivo.

Le iniziative di carattere ricreativo, culturale, sportivo e turistico organizzate dal consiglio direttivo del circolo, sono aperte a tutti i cittadini.

 

Art. 6

I soci sono effettivi quando ne facciano richiesta secondo le modalità stabilite dal Consiglio Direttivo ed in conformità con le deliberazioni dell’assemblea annuale ordinaria.

I soci devono impegnarsi ad accettare il presente Statuto e ad attenersi alle decisioni degli organi sociali.

Inoltre, può essere socio il sostenitore o simpatizzante quando, contribuisca al sostenimento della cassa sociale, sia tramite elargizioni varie o in riferimento all’Art. 19 di cui alla lettera D).

Lo stesso comunque, non ha il diritto a ricoprire cariche sociali oltre che di voto.

 

Art. 7

Gli organi direttivi ed amministrativi del circolo sono:

a)       Assemblea dei Soci;

b)       Consiglio Direttivo.

 

Art. 8

Assemblea dei Soci

L’Assemblea Generale, alla quale partecipano solo i soci effettivi iscritti almeno un mese prima della convocazione, e in possesso della tessera ordinaria regolata in conformità di cui al comma 1 dell’art. 5, è Ordinaria e Straordinaria.

L’annuncio di convocazione dovrà essere dato  almeno 10 (dieci) giorni prima, mediante avviso affisso nella sede sociale o comunque in luoghi accessibili a tutti i soci, specificando la data e l’ora della prima e della seconda convocazione, nonché l’ordine del giorno in discussione.

Il Consiglio Direttivo, può valutare la possibilità di partecipazione alla citata assemblea, anche per tutti i soci la cui iscrizione risulti essere inferiore al periodo citato in precedenza.

 

Art. 9

L’assemblea è regolarmente costituita, in prima convocazione, con la presenza della metà più uno della totalità dei soci; in seconda convocazione, dopo mezz’ora (1/2) dal tempo fissato, qualunque sia il numero dei soci intervenuti.

Le de liberalizzazioni sono prese a maggioranza assoluta dei votanti, salvo il caso prevista dall’art. 24 del presente statuto.

Ogni socio, in caso di impedimento a partecipare alla citata assemblea, può delegare un altro socio a rappresentarlo. Lo stesso ha comunque diritto di presentare sino ad un massimo di n. 1 (uno) delega.

 

Art. 10

L’Assemblea nomina ogni volta un presidente che dirige i lavori. Segretario dell’Assemblea è il segretario del circolo e, in caso di assenza o di impedimento, uno dei soci presenti scelti dall’Assemblea. Il segretario controlla la validità dell’assemblea e delle sue deliberazioni, redige i verbali che sottoscrive con il presidente dell’assemblea.

 

Art. 11

L’Assemblea ordinaria viene convocata ogni anno, nel periodo che va dal 1° Agosto al 31 Agosto dello stesso anno solare, ed:

a)         Approva il bilancio;

b)         Procede alla nomina delle cariche sociali, purchè se ne ravvisi la necessità di cui al successivo art. 15;

c)          Approva gli stanziamenti per le iniziative previste al comma 2 dell’art. 22 del presente Statuto;

d)         Delibera per tutte le questioni attenenti alla gestione sociale.

 

Art. 12

L’Assemblea Straordinaria è convocata:

a)         Tutte le volte che il Consiglio lo reputi necessario;

b)         Ogni qualvolta ne faccia richiesta motivata almeno 1/5 (un quinto) dei soci.

L’assemblea dovrà avere luogo entro 20 (venti) giorni dalla data in cui viene richiesta e, sarà valida con la presenza del 50% + 1 (cinquanta per cento più uno) dei soci effettivi.

 

Art. 13

Le votazioni possono avvenire per alzata di mano o a scrutinio segreto, quando ne faccia la richiesta la maggioranza dei presenti.

 

Art. 14

Il Consiglio Direttivo

Il Consiglio Direttivo è composto da consiglieri eletti tra i soci. Dura in carica 2 (due) anni, salvo decadenza deliberata da un’assemblea straordinaria appositamente convocata a maggioranza del 50% + 1 (cinquanta per cento più uno) dei presenti.

I membri del Consiglio sono rieleggibili.

 

Art. 15

Il Consiglio Direttivo elegge in suo seno:

-            Il Presidente cui spetta la rappresentanza del circolo “G.S. Bavastrelli”;

-            Il Vicepresidente se lo ritiene opportuno;

-            Il Segretario;

-            Il Cassiere;

e fissa le responsabilità degli altri consiglieri in ordine all’attività svolta dal circolo per il conseguimento dei propri fini sociali (attività culturale, sportiva, turistica, ecc.).

Il Presidente, il Vicepresidente e il segretario compongono la presidenza.

E’ riconosciuto al Consiglio il potere di cooptare altri membri sino ad un massimo di 1/3 (un terzo) dei suoi componenti.

 

Art. 16

Il Consiglio Direttivo si riunisce ordinariamente ogni mese e straordinariamente ogni qualvolta lo ritenga necessario il Presidente, o ne faccia richiesta 1/3 (un terzo) dei suoi componenti.

In assenza od impedimento del Presidente, la riunione sarà presieduta dal Vicepresidente ed in mancanza di esso dal Segretario.

 

Art. 17

Il Consiglio Direttivo:

a)         Formula i programmi di attività sociale previsti dallo Statuto;

b)         Cura l’esecuzione delle deliberazioni dell’assemblea;

c)          Redige i verbali;

d)         Formula i progetti per l’impiego del residuo del bilancio da sottoporre all’Assemblea;

e)         Stipula tutti gli atti e contratti di ogni genere inerenti alle attività sociali;

f)          Redige il regolamento interno da sottoporre all’approvazione dell’Assemblea.

Nell’esercizio delle sue funzioni, il Consiglio Direttivo, può avvalersi di gruppi o persona da esso nominati, i quali possono partecipare alle riunioni con voto consultivo.

 

Art. 18

Il Presidente ha la rappresentanza e la firma sociale. In caso di assenza o di impedimento del Presidente, tutte le mansioni spettano ad un componente dell’ufficio di presidenza (Vicepresidente o Segretario).

 

Art. 19

Il Patrimonio Sociale

Il patrimonio sociale del circolo “G.S. Bavastrelli” è costituito:

a)         Dalle quote individuali di associazione;

b)         Dai proventi delle manifestazioni e delle gestioni interne al circolo sociale;

c)          Dai beni mobili ed immobili di proprietà del circolo;

d)         Da qualsiasi altra somma o bene proveniente da donazioni, lasciti, elargizioni speciali.

 

Art. 20

La responsabilità della gestione patrimoniale è assunta, in solido, dal Consiglio Direttivo del circolo sociale “G.S. Bavastrelli”.

 

 

Art. 21

Il Bilancio

Il bilancio comprende l’esercizio sociale dalla data dell’Assemblea Generale, alla data di quella dell’anno successivo e presentato alla verifica dei soci effettivi per la sua eventuale approvazione.

 

Art. 22

Il residuo attivo del bilancio sarà devoluto come segue:

a)         Una parte, di cui l’Assemblea ne deciderà l’entità, quale fondo di riserva;

b)         Il rimanente, a disposizione per iniziative a carattere assistenziale, culturale, sportivo e, per nuovi impianti o ammortamenti delle strutture.

 

Art. 23

I soci sono sospesi od espulsi per i seguenti motivi:

a)         Quando non ottemperino alle disposizioni del presente Statuto, dei regolamenti interni o disposizioni e deliberazioni presi dagli organi sociali;

b)         Quando si rendano morosi nel pagamento della tessera o delle quote sociali senza giustificato motivo;

c)          Quando, in qualunque modo arrechino danni morali o materiali al circolo “G.S. Bavastrelli”, o intraprendono iniziative a carattere personale senza il preventivo assenso del Consiglio Direttivo.

I provvedimenti sono decisi dal Consiglio Direttivo a maggioranza assoluta dei suoi membri.

I soci sospesi od espulsi, possono ricorrere contro il provvedimento nella prima Assemblea ordinaria o straordinaria.

E’ facoltà dell’Assemblea annullare o ridurre la sanzione.

 

Art. 24

L’Assemblea annuale ordinaria dei soci effettivi convocata in conformità dello Art. 11 del vigente Statuto Sociale, oltre che procedere agli adempimenti previsti, se del caso, dalla lettera b) dell’art. 11, procede ad eleggere sempre con voto segreto, il Collegio dei Sindaci Revisori dei Conti.

Il Collegio dei Sindaci Revisori dei Conti è composto da n. 3 (tre) componenti scelti tra tutti i soci effettivi.

Il Collegio dei Sindaci Revisori dei Conti ha il compito di controllare l’andamento amministrativo del Consiglio Direttivo e la regolare tenuta della contabilità.

Può inoltre procedere alle periodiche verifiche ed in particolare:

-            Controllare la cassa sociale e gli altri conti finanziari;

-            Controllare il rispetto delle norme sui rimborsi spese e delle relative documentazioni giustificative di quanto sostenuto;

-            Verificare i bilanci consuntivi ed eventualmente preventivi e, redigere la relazione annuale da sottoporre per l’approvazione, all’Assemblea Annuale ordinaria dei soci effettivi.

I componenti del Collegio dei Sindaci Revisori dei Conti, sono invitati di diritto alle riunioni del Consiglio Direttivo senza diritto di voto ma solo di parere consultivo.

 

Art. 25

La decisione di scioglimento del circolo “G.S. Bavastrelli”, deve essere presa dalla maggioranza di almeno 2/3 (due terzi) degli iscritti in qualità di soci effettivi, in una assemblea appositamente convocata la cui validità, è data dalla partecipazione del 50% + 1 (cinquanta per cento più uno) del corpo sociale.

L’Assemblea che delibera lo scioglimento dovrà pure deliberare la destinazione del patrimonio dell’associazione stessa e, dovrà provvedere alla nomina di un collegio composto da n. 3 (tre) liquidatori i quali avranno il compito di stimare tutto il patrimonio sia economico che materiale del G.S. Bavastrelli.

Art. 26

Ogni modifica al presente Statuto, dovrà essere sottoposta all’approvazione dell’Assemblea Annuale ordinaria e ratificata dalla maggioranza dei soci effettivi del circolo “G.S. Bavastrelli”.

 

Art. 27

Il presente Statuto approvato dall’Assemblea Annuale Ordinaria del 25/08/1996, diventa immediatamente esecutivo. E’ fatto obbligo a tutti i soci di osservarlo e farlo osservare.

 

Bavastrelli, 25 Agosto 1996



MARKETING
 

Clicca qui
 
METEO
 
 
Scarica lo Statuto Sociale in formato pdf
 
   

2009-2013 © G.S. Bavastrelli. Tutti i diritti sono riservati al G.S. Bavastrelli.